ACI Marina Zut

ACI Marina Žut è aperto da metà marzo a fine ottobre. Si trova lungo la costa occidentale nella baia di Zut, nel nord-est dell'isola di Zut.

Žut fa parte del gruppo di isole dell'arcipelago delle Kornati. Si trova tra l'isola di Pasman e le isole Kornati. L'isola di Pašman è collegata alla terraferma da un servizio di traghetti via Ugljan. L'isolotto si estende per soli quindici chilometri quadrati ed è largo solo due chilometri, con il punto più alto a 172 metri sul livello del mare. La costa ha un paesaggio unico; è ripida e molto frastagliata, ma ospita anche molte belle baie tra cui Hiljača, Sarušćica, Bizikovica, Golubovac, Žešnja, Podražanj e Strunac. Quando i marinai calpestano Žut, non possono fare a meno di notare che ha un'atmosfera da Robinson Crusoe. Non ci sono abitazioni permanenti su quest'isola, puoi vedere solo ulivi, fichi e vigneti. E le uniche persone che incontrerai saranno pescatori, pastori o contadini che vengono occasionalmente dall'isola di Murter per prendersi cura di questi.

Circondata da una bellezza naturale mozzafiato, quest'isola è accessibile solo a chi viene in barca. E il porto turistico con 135 ormeggi è di per sé un paradiso per i marinai. Il mare intorno a Žut, così come il resto dell'arcipelago delle Kornati, è un luogo ideale per gli sport acquatici. ACI Marina Žut si trova nella parte più occidentale del porto di Žut, a nord-ovest dell'arcipelago delle Incoronate. Vedrete la bandiera dell'ACI a Capo Ražanj. Il porto turistico è aperto dal 1 aprile al 31 ottobre.

Il Forte Tureta costruito dai Bizantini è la struttura più sbalorditiva dell'arcipelago. L'architettura del forte di Tureta sull'isola di Kornat risale alla tarda antichità e all'alto medioevo e si pensa che sia stato costruito nel VI secolo. Il forte fu probabilmente utilizzato per scopi militari, di salvaguardia e controllo della navigazione nei tempi in cui la navigazione nell'Adriatico era poco sicura. I pirati allora erano una parte importante della scena nautica.

La basilica paleocristiana a tre navate situata sotto il forte di Tureta è un altro interessante edificio bizantino a Kornat; con la maggior parte dell'abside e delle fondamenta ancora in piedi. Si stima che le Kornati avessero a quei tempi molti abitanti, probabilmente profughi dalla Dalmazia, in fuga dalle invasioni del periodo delle migrazioni. La chiesa ha una dimensione (30 x 13 m) che suggerisce che fosse un'area relativamente popolata. La chiesa è dedicata a Santa Maria, dando a Kornat i suoi nomi alternativi di Insula Sanctae Mariae e Isola di Stomora.

Ormeggio: Per yacht fino a 20 m ci sono 135 ormeggi. La marina è protetta dalla bora ma lo scirocco può causare mareggiate. La fornitura di acqua ed elettricità è programmata: l'acqua viene fornita dalle 8:00 alle 10:00 e l'elettricità dalle 8:00 alle 12:00 e dalle 18:00 alle 12:00

Da vedere: L'isola di Zut, parte del Arcipelago di Kornati, si trova tra le isole di Pasman e Kornat. Non ci sono insediamenti permanenti sull'isola, ad eccezione di alcune case temporanee costruite da pescatori e contadini di Murter. L'arcipelago di Kornati è un paesaggio mozzafiato di 147 isole, isolotti e scogli, tutti parte del Parco Nazionale di Kornati. Con affascinanti scogliere, pascoli in pietra e una varietà di vegetazione, questa zona è una destinazione molto popolare per la vela ricreativa. Sulle isole si trovano costruzioni di epoca romana, illirica e medievale. E gli unici altri edifici che puoi vedere sulle isole sono le vecchie case dei pesci. Sono principalmente disabitate, fatta eccezione per la più grande, Kornat,. Alle Incoronate si può ancorare per una nuotata veloce o per la notte in una delle tante belle calette. In alcune insenature, puoi trovare anche alcuni ristoranti per famiglie.

Approccio: Con un forte vento di bora, il molo nord del porto turistico e le boe non sono sicure per l'ormeggio. Con vento forte da sud è possibile ormeggiare al molo sud. Le barche con un pescaggio superiore a 3 metri possono scegliere di ormeggiare ovunque sul molo sud o all'estremità del molo nord. L'isola di Žut, compreso il porto turistico, appartiene al gruppo di isole Žut-Sit, situata nel nord-est dell'arcipelago di Kornati. Se ti avvicini da ovest (dal Parco Nazionale di Kornati) il percorso più breve per Žut è attraverso i passaggi di Proversa Vela o Proversa Mala. Di notte si consiglia di navigare attraverso il passaggio di Proversa Mala che è segnato dai fari. Quando ci si avvicina dalla direzione di Zara, il percorso passa attraverso lo stretto di Mali Ždrelac (altezza del ponte 16,5 m). All'ingresso della baia di Žut, dove si trova l'ACI Marina Žut, vedrai l'isola di Maslinjak.

Barche disponibili in e intorno a Biograd na Moru

Servizi

I servizi includono un ufficio di accoglienza, allacciamenti di acqua ed elettricità (l'acqua può essere limitata), telefoni, un ristorante, docce e servizi igienici, un ufficio di cambio valuta e un piccolo negozio. I corsi di vela sono offerti da Adriatic Nautical Academy.

  • Accoglienza con ufficio cambio (stagionale) e con punto vendita con ricca selezione di accessori della collezione ACI
  • Ristorante< /li>
  • Negozio di alimentari
  • Servizi igienici e docce
  • Stazione di rifornimento nel porto di Zaglav sull'isola di Dugi (8 miglia nautiche)
  • ATM
  • ATM li>

Biograd na Moru | Zadar region

N43°52'56.74" E15°17'10.74"

VHF 17

[email protected]

+385 99 47 00 28

ACI Marina Zut

Obala sv. Ivana 47 E 22242 Jezera

Distanze di navigazione